Danza educativa: perché studiare danza sotto i 6 anni

Danza educativa: perché studiare danza sotto i 6 anni

La piccola Giulia corre entusiasta dalla sua amica del cuore, le sue piccole mani afferrano quelle dell’altra bimba e insieme iniziano a piroettare al suono di qualche canzone allegra che risuona dallo stereo. Le due bimbe giocano e scherzano, immaginando di essere su di un palcoscenico e di danzare come la loro Barbie preferita. I genitori le osservano, sorridono notando il nascere del desiderio di danza che le porterà entro qualche giorno ad esclamare “Mamma, Papà, voglio diventare una ballerina! Mi iscrivete a danza?”

E’ importante che dietro alla decisione di un genitore di cercare un corso di danza ci sia il desiderio del proprio figlio di scoprire questa meravigliosa arte; è altrettanto fondamentale che questa ricerca si svolga con attenzione, prediligendo corsi di danza educativa rispetto a lezioni in cui lo studio della tecnica accademica viene imposto già in età pre-scolare.

Caratteristiche della danza educativa

La danza educativa è un’attività ludico-motoria diretta ai bambini in età prescolare e dei primi anni del ciclo della scuola primaria.

Esistono molteplici tipologie di corsi ma le caratteristiche di un buon corso di danza educativa devono essere le seguenti:

  • rispetto per le fasi di apprendimento del bambino
  • rispetto per le fasi di crescita del bambino
  • mantenimento dell’aspetto ludico dell’attività
  • flessibilità e coerenza nel programma delle lezioni
  • sviluppo degli aspetti comunicativi e sociali del bambino
  • sviluppo delle capacità motorie del bambino
  • sviluppo delle capacità artistiche e legate all’immaginazione e alla creatività del bambino

Oltre a queste caratteristiche di base, è fondamentale che l’insegnante riesca a stabilire una buona relazione con il bambino, prediligendo l’empatia e il sorriso e creando un ambiente sano e stimolante.

I corsi di danza educativa devono essere suddivisi per fasce d’età piuttosto brevi (l’ideale è un corso per ogni anno) in modo da poter collocare ciascun bambino nel corso perfetto per le sue capacità e per la sua fase di crescita.

Il piccolo danzatore deve poter essere stimolato ed incoraggiato a raggiungere gli obiettivi, senza che questi siano però eccessivamente lontani dalla sua portata.

Cosa insegna la danza educativa

La danza educativa è un tipo di attività molto utile ai bambini, anche per coloro che non vorranno intraprendere un percorso più “accademico” una volta cresciuti: gli elementi tecnici della danza sono infatti introdotti molto gradualmente e restano sempre estremamente basilari. Sarà compito degli insegnanti dei corsi successivi impostare la tecnica, classica o moderna, secondo i metodi canonici.

Il compito della danza educativa è infatti quello di accompagnare il bambino alla scoperta:

  • dello spazio (prossimale e periferico) e degli spostamenti all’interno di esso
  • delle possibilità di movimento del proprio corpo
  • dei ritmi musicali e delle caratteristiche dei suoni
  • della socialità e della collaborazione con i propri compagni e con l’insegnante

Durante la lezione, al bambino vengono proposti una serie di giochi e di attività che lo coinvolgono e che lo guidano nell’apprendimento. Si deve lasciare al piccolo danzatore la possibilità di sbagliare, per poi riprovare e riprovare ancora, incoraggiando i suoi successi e guidandolo nella risoluzione dell’errore.

Durante un corso di danza educativa il bambino si diverte perché impara ad essere autonomo e anche se talvolta può piangere un po’ arrivato il momento di entrare in sala, una volta chiusa la porta entrerà in un mondo magico fatto di musica, movimento e oggetti con cui giocare e sperimentare!

All’Ateneo dello Spettacolo sono attivi 5 diversi corsi di danza educativa che accompagnano i bimbi alla scoperta del movimento e della musica.

I primi due corsi, Educazione al movimento e Pre-danza, sono studiati appositamente per rispondere alle esigenze dei piccolissimi a partire dai 2-3 anni di età; i successivi 3 livelli, Propedeutica, Pre-Primary e Primary, accompagnano i piccoli ballerini nel loro percorso di crescita e affinamento delle capacità motorie e artistiche.

Puoi prenotare, senza impegno, una prova gratuita cliccando qui!

Leave a Reply